Sbagliare i tempi di infusione per un tè, può essere un autentico sacrilegio.

I tè indiani e i Ceylon prevedono 3/4 minuti di infusione, salvo per il Darjeeling first flush per cui ne bastano 2/3, come per i tè neri africani.
I tè neri cinesi, invece, restano in infusione dai 5 ai 7 minuti.
Per quanto riguarda i tè verdi, i cinesi vanno lasciati nella teiera 3/4 minuti mentre i giapponesi, quelli in polvere, variano molto a seconda del tipo: ce ne sono alcuni che necessitano di appena 30 secondi di infusione, altri invece hanno bisogno di un minuto e mezzo o due.
I tè bianchi a volte devono rimanere in infusione fino a 15 minuti.

Ma non è tutto qui. Per certi tè come il Pu-erh o l’Oolong le infusioni multiple diventano imprescindibili, fermarsi alla prima sarebbe un delitto. Sono foglie che hanno bisogno di tempo per aprirsi a dovere e sprigionare tutto il loro sapore. Talvolta è necessario aspettare l’infusione successiva. Senza né fretta. Né paura di perdere qualcosa.

 

Nella vita è uguale. A volte un romanzo non è ancora pronto per essere scritto; a volte hai bisogno di una settimana per fare delle slide che abbiano un senso per te; a volte l’amore non arriva perché qualsiasi cosa tu debba sapere su te stessa è accessibile solo attraverso la solitudine; a volte hai bisogno di più tempo da dedicare solo e solamente a te; a volte, a volte… Eppure, la maggior parte delle volte in cui ti trovi in questo tipo di situazioni, riempi ogni minuto a disposizione di strumenti per la produttività e leggi articoli, citazioni o libri nella speranza che qualcuno ti indichi che azione compiere. Troppo spesso dimenticandoti, invece, di arrenderti e accettare il tempo giusto.

Certo, dobbiamo sempre cercare di fare un passo in avanti mettendo in pratica delle abitudini sane e vivere in un modo che favorisca la nostra crescita, ma non possiamo forzare i tempi.

Devi lasciare che il tempo faccia il suo corso. Che ne pensi di rilassarti? Talvolta credi che sia la motivazione il tuo problema o una mancanza di organizzazione. Ma credimi, alle volte non c’è nessun elenco di 10 punti da fare, né alcun The miracle morning da leggere.

Lascia semplicemente in infusione le foglioline il tempo necessario affinchè sprigionino tutto ciò che devono sprigionare. E se c’è da buttare via la prima e la seconda infusione, fallo senza rimpianto. Alle volte conviene aspettare fino alla terza o alla quarta per restare stupefatte.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*