Il tè nero è un tè che ha subito un’ossidazione enzimatica al 100%, tramite l’ossigeno e gli enzimi contenuti nella foglia stessa. Per questo le foglie secche di questo tè sono di colore nero/marrone molto scuro. E’ il tè che contiene più caffeina di tutti (ti sconsiglio di berlo la sera)
Esistono diverse tipologie di tè ossidati con caratteristiche completamente diverse sia di sapore che di aspetto. È il tè più consumato in Occidente.

Tra le varietà più conosciute ricordiamo Il Darjeeling, profumato e fiorito, l’Assam, speziato e il Ceylon, fortemente fruttato; caratteristiche completamente diverse per aromi, profumi e sensazioni sempre diverse.

Scelgo questa famiglia di tè per i primi 5 giorni del viaggio, perché:

– E’ il tè più ossidato, come lo è la tua più profonda te, se non la visiti da tanto tempo.

– Le foglie sono scure, come scura è la paura, talvolta, di entrare dentro di noi e non saper bene che cosa scopriremo

– E’ il tè più “comune” conosciuto e diffuso (almeno in Occidente), come siamo un po’ tutte noi quando ancora non abbiamo percorso un vero viaggio dentro di noi alla ricerca della nostra unicità.

– E’ il tè con più caffeina, quindi quello che ci da maggior energia. Una bella  esplosione di energia nella tua tazza, per iniziare questo bel viaggio.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*