Il blending è un’arte complessa e super raffinata. E’ l’arte di combinare nelle giuste proporzioni elementi con diverse caratteristiche, ottenendo un prodotto diverso rispetto agli ingredienti di partenza, creando accostamenti unici o, meglio, blend in cui i pregi di ogni componente sono valorizzati ed esaltati. E un blend riuscito possiede tratti organolettici ben concepiti ed equilibrati ma soprattutto ha una sua identità, diversa e superiore alla somma delle sue parti sia in termini di sfumature di gusto che di aromi. Il blending è saper interpretare le potenzialità di ogni elemento per valorizzarlo nel migliore dei modi.

Un blend di tè è un tè puro arricchito da altri elementi. Tè più fiori, tè più frutta, tè più spezie, tè più erbe, tè più altre varietà di tè. Ogni elemento viene dosato con saggezza per non allontanare il sapore dalla sua purezza intrinseca ma arricchirlo, esaltarne una nota, proiettare un nuovo sapore, creando qualcosa di unico.

Il Tè blending non è, solo, intuizione e creatività. E’ anche tempo, conoscenza, consapevolezza, tecnica, pratica, sperimentazione, prova/errore. Si dice che l’esperienza è la somma degli apprendimenti che ricaviamo dai nostri errori. E così vale anche per la creazione di un blend. Per questo chiunque si avvicini a quest’arte  deve sapere che, nella ricerca della combinazione perfetta, all’inizio dovrà investire molto tempo e buttar via ingredienti anche preziosi. Ma poi, con il passare del tempo, con la pratica e soprattutto con la passione questa ricerca sarà più veloce e soprattutto intuitiva. Per ottenere i blend di tè, è necessario conoscere in profondità molte varietà di tè, tanto da riuscire a interiorizzare nella memoria olfattiva il loro profilo sensoriale. Altrettanto importante è conoscere le spezie, la frutta, i fiori e le loro caratteristiche e proprietà, sapendo gli effetti di ogni singolo ingredient, come evolvono individualmente e con il tempo e qual è il loro impatto nella miscela.  Dobbiamo decidere quale carattere dargli (speziato, fruttato, floreale, goloso, vegetale) e che sensazioni vogliamo creare in chi lo berrà.

Rifletti: La vita è piena di miscele. Dove poso lo sguardo, vedo un blend, una miscela. Nasciamo da un blend, i nostri genitori, per poi continuare, crescendo, a miscelarci, amalgamarci con altri elementi, culturali, valoriali, allontanandoci della purezza intrinseca del nostro te, ma solo per proiettare sapori nuovi, per esaltare il buono, per crescere, per creare qualcosa di unico.

Siamo una miscela di elementi -amore, amicizia, passione,  famiglia, lavoro,  paure, talenti, le abilità,  punti di forza- e per ognuna di noi queste componenti variano, in proporzione ed intensità. E questo rende ognuna di noi unica. Dicevo che il blending è saper interpretare le potenzialità di ogni elemento per valorizzarlo nel migliore dei modi. Così, quanto più ci conosciamo, tanto più possiamo scegliere come dosare, mescolare, aggiungere o togliere dal nostro blend gli elementi, affinché siano nostri alleati, ci facilitino i compiti, le relazioni, ci potenzino e ci supportino equilibrando le nostre energie.

Quali caratteristiche /abilità/capacità/tratti distintivi sono presenti nella tua miscela di TE?

Ti contraddistingue la capacità di mantenere la calma nei momenti di confusione e di calmare i caratteri più collerici? Immaginati un blend : la camomilla è l’elemento più abbondante della miscela.


Mantieni l’energia e l’entusiasmo, e lo ravvivi anche in chi è incapace di prendere una decisione o fa fatica a focalizzare le azioni da fare?  Il tuo blend è speziato, e il pepe nero l’elemento che ti caratterizza.

O ancora: il tuo punto di forza è mantenere amore e bellezza negli occhi e nel cuore, nei pensieri ed azioni? Nel tuo blend di certo non mancano petali di rosa.

Fra poche ore entriamo nel 2017 e il mio augurio più sincero è che tu possa creare la tua super miscela di TE 2017.

Happy new TE amica mia.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*